La nuova pubblicità non convenzionale, guerrilla marketing

Allora, pensiamo ad una cosa assurda, come per esempio correre per strada con in testa un piatto di pasta al sugo sgocciolante, e magari con una coda di volpe attaccata sul di dietro strillando versi incomprensibili, filmiamo la scena, anche e soprattutto le reazioni dei passanti, pubblichiamolo su you tube, ed il guerrilla marketing è servito…

In realtà per guerrilla marketing, o marketing non convenzionale si indicava almeno fino ad un po di tempo fa, una o più idee interessanti, a volte geniali, che con pochissimo sforzo erano capaci di attirare l’attenzione, per esempio uno stikers o un video divertente.

La chiave di volta è sempre la stessa: attirare l’attenzione e scatenare un’azione. Ma uno degli aspetti più usati nel guerrilla marketin è stata la sorpresa, riuscire a nascondere un messaggio pubblicitario dietro qualcosa che non lo è.

3 pensieri su “La nuova pubblicità non convenzionale, guerrilla marketing

  1. ma tra qualche giorno, mese, al massimo anno, tutto ciò sarà iperconvenzionale e in molti casi, a me sembra che già lo sia. Che senso ha parlare di pubblicità non convenzionale e contrapporla alla pubblicità convenzionale se in fondo ciò che cambia è solo il supporto con cui il messaggio viene veicolato, ma resta immutato l’impulso creativo, l’approccio comunicativo e lo scopo?
    non vi è pubblicità convenzionale o non convenzionale, ma solo buona comunicazione o pessima comunicazione

  2. Ok, è chiaro il mesaggio, ma, così come è vero che non esiste realmente un web 2.0, non esiste, un web marketing diverso dal marketing convenzionale, non esiste una grande differenza sostanziale tra i video che girano su youTube e gli spot pubblicitari sulla TV, però è comunque necessario fare delle classificazioni, usare delle parole, che con senzo condiviso, descrivono e spiegano qualcosa… Fà parte del processo cognitivo ed è molto importante.

    Ognuno di noi dovrebbe comunque sapere che tutto è relativo e che un nome o un attributo ha la sua funzione in base al periodo, al contesto ed all’utilizzo che se ne fa, e prenderlo perciò con beneficio d’inventario…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...