Un punto di incontro tra brand e media

Il 13 aprile 2008 a Venezia si è tenuto il Venice Festival of Media, tra i tanti era presente Facebook che come scrive repubblica in quest’articolo … “gode del supporto di Microsoft, mira a
diventare consulente per i brand che intendono investire nei SNS

Si discute sul potere dei social network di diffondere un brand ed inevitabilmente si finisce a parlare di “conversational marketing” con interessanti passaggi sulle possibilità potenzialità di trasformare una conversazione in vendita e sulle modalità per misurare tale conversione…

Ancora una volta si nota come il conversational marketing, o merketing dell’ascolto si muova di pari passo con l’innovazione la tecnologia, sfruttando anche il social marketing ed il social networking in generale si può sicuramente creare una conversazione tesa ad incrementare la reputazione di un brand e perciò anche le vendite, come questo sia quantificabile rimane ancora un argomento in definizione, esistono tuttavia dei legami tra l’aumento delle conversazioni e l’aumento delle vendite.

Così come il web marketing oggi è un’esignza per le imprese che fanno internet, il conversational marketing sta già diventando un’esigenza per le imprese che, facendo comunicazione, e, investendo sempre con meno voglia e fiducia nella TV, stanno volgendo lo sguardo verso le nuove realtà mediatiche, più per una vera e propria esigenza che per spirito pionieristico o innovativo, anche perchè, per la velocità con cui attualmente il tempo viene percepito dal mercato, i social media sono tuttaltro che nuovi. Basta pensare a wwwins che recita nella sua intro in flash: Se 24=1 minuto in una vita; se 3000 anni = 60 minuti…
Se ne conclude che: L’attenzione è sempre più difficile da catturare e che il mercato necessita nuove strade per comunicare con in consumatori.

BlogRassegna

Apro la rassegna dei tre blog che ritengo interessanti e che voglio recensire con: Tecnoduo.com, un buon mix di IT e marketing, interessante… Un articolo che ritengo molto utile ed interessante riguarda i social network ed il loro uso nelle strategie di marketing.

Ultimamente, i miei interessi per il marketing dell’ascolo, mi hanno portato tra le pagine di due blog che iniziano a trattare l’argomento, e che sono comunque strettamente legati al settore del marketing on-line, anch’essi utili ed interessanti: Verymarketingpeople: un blog multi autore, ed il CEO blog di Promodigital.it: (ovviamente un CEO blog ;)) che trattando applicazioni e campgane reali si presta ad offrire interessanti spunti pratici…

Buzz Marketing o Conversational Marketing

Ovvero, il Marketing dell’ascolto, si stà diffondnendo il concetto nell’ambito degli addetti ai lavori, c’è chi lo definisce una nuovo concetto di marketing… COme scrivevo in questo articolo il conversational marketing non è affatto una novità, anche se l’esistenza di nuove tecnologie rendono la ua applicazione più valida ed immediata. Interessante la raccolta di articoli sul Buz Marketing o Marketing dell’ascolto attualmente in corso sul CEO blog: della PromoDigital.it