Social Media Marketing, le tre cose da fare più social di tutte!

Si, è vero, il Social Media Marketing si fa sui social media… ma non solo, una breve lista di ben tre cose che tutti possono fare direttamente nel proprio sito:

Primo: condividere

Condividere le proprie idee, le proprie scoperte, i propri traguardi, insomma aprire una finestra informativa per parlare, e divulgare il più possibile quello che si fa in azienda. Per chi ancora si chiedesse che senso ha aprire un blog aziendale, una delle prime risposte è proprio questa: serve a condividere!

In uno scenario “sociale” è chiaro che l’aspetto più importante è la conversazione, non a caso, uno degli aspetti più importanti del social marketing il conversational marketing, o marketing dell’ascolto, questo perché, è bene ricordarlo: “i mercati sono conversazioni”. Ed è sulla base della condivisione di informazioni che si fonda la conversazione.

Secondo: curare le relazioni

come in un romanzo di fantascienza “la realtà virtuale” che si vive nella rete assume sempre più le consuetudini della “realtà normale” e, come in un negozio sotto casa dove i clienti si recano più volentieri se il negoziante è gentile e tiene alla relazione così nel web, dove anzi per certi versi questo meccanismo è molto più sentito ed importante, da un lato perché siamo sempre più disabituati al buon rapporto con il negozietto di alimentari sotto casa e sempre di più alla fredda e dispersiva area di un grande magazzino o di un supermercato, dall’altro perché la rete, fornendo limiti di spazio diversi, e a volte velocizzando tempi e potenzialità di comunicazione, fornisce molti più spunti e vie per le relazioni, che, se non utilizzate, creano sicuramente frustrazione ed in taluni casi antipatia!

Si chiaro, il web non è il negozio sotto casa, e la cura delle relazioni non è da intendersi solo in modo unidirezionale, cioè verso l’utente finale, infatti, un’altra cosa importante da tenere sempre a mente è: internet è globale, e lavorare su internet significa anche pensare in maniera globale.

Terzo: aprire le porte alla collaborazione degli utenti

Il wiki marketing, la vera rivoluzione del web 2.0, la più grande differenza tra i vecchi media ed i nuovi media: L’utente è una parte attiva nella diffusione dei messaggi pubblicitari, proprio così: sono finiti i tempi in cui si stava comodamente seduti su una poltrona ad ingozzarci pigramente di immagini e suoni, di forme e colori, che volenti o nolenti penetravano la nostra barriera razionale ed andavano a creare bisogni, necessità e desideri, oggi, c’è la rete, c’è il web 2.0, oggi, milioni di persone si consigliano video pubblicitari, oggi centinaia di persone parlano di prodotti, dando consigli, essendo veri e propri opinion leader, oggi l’utente non è più un semplice spettatore, vuole partecipare!

2 pensieri su “Social Media Marketing, le tre cose da fare più social di tutte!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...