Il Conversational Marketing come strumento nelle campagne di Social Media Marketing

Ecco come applicare il Marketing dell’ascolto (o Conversational Marketing) a delle campagne di Social Media Marketing:

Punto primo: Ascoltare

Ascoltare è un passo fondamentale per poter partecipare attivamente con coerenza ad una converazione. Ascoltare una persona che parla è relativamente semplice, ma ascoltarne non so, una decina, o un centinaio che parlano contemporaneamente può diventare difficile. Nella rete avviene comunque un fatto quasi paradossale, se pur c’è un brusio contemporaneo di molte voci, si ha la possibilità di ascoltare una ad una queste “voci” e di poter rispondere e partecipare alla conversazione in modo coerente ed efficace.

Nel social Media Marketing, l’ascolto, dovrebbe essere presente diverse fasi, ma sicuramente non può mancare in fase di lancio della “campagnia social”.

La prima cosa da fare appena ci si avvicina ad un social network è ascoltare quello che le persone si stanno dicendo, trovando i temi più affini ed utili al nostro obiettivo, in modo da individuare facilmente dei canali di diffusione più forti e tematizzati!

punto Secondo: Contribuire

Una volta trovato il giusto canale si deve contribuire, dimostrando attivamente la voglia di condividere informazioni, esperienze e conoscenze, in modo da diventare una parte attiva e considerata del gruppo.

In questa parte il segreto è unicamente quello di produrre interventi, e quindi contenuti di qualità, per fare in modo che gli altri apprezzino il nostro operato e ci ricambino con varie forme collabortive come voti, link ed altro relativo anche al social network specifico nel quale si opera.

punto terzo: Ascoltare

è già, l’ascolto, è parte integrante di una comunicazione, e la comunicazione è un processo circolare! Non ha molto senso parlare parlare e parlare, sensa mai fermarsi ad ascoltare gli altri, quantomeno per capire in che modo stanno prendendo le nostre parole!

L’ascolto continuo è molto importante, permette infatti di poter analizzare e se serve correggere le proprie strategie comunicative anche in corso d’opera, evitando di percorrere tropo a lungo una strada sbagliata.

punto quarto?… Contribuire, e la comunicazione continua

senza interrompere questo processo comunicativo la conversazione deve essere sempre alternata da pause riflessive e di ascolto e da contributi e produzione di contenuti… In modo da svulupare un ciclo continuo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...